l' Influenza Stagionale e le Pandemie come la Spagnola

L'Influenza

Tutti sappiamo quali siano i sintomi dell'influenza: spossatezza, disturbi respiratori, tosse, dolori muscolari e frequentemente febbre.
Già Ippocrate, il padre della Medicina vissuto nella Grecia del 400 a.C., aveva individuato la malattia che si ripresenta almeno una volta all'anno con repentine trasformazioni le quali rendono assai complesso contenerla.


Nella storia ci sono state diverse pandemie che hanno mietuto migliaia di vittime, anche in virtù delle precarie condizioni igieniche e delle scarse informazioni mediche a disposizione. La più vicina a noi è la terribile spagnola che nel 1918 si diffuse in tutto il mondo provocando un numero di vittime che si stima tra i 50 e i 100 milioni. I sintomi erano quelli classici dell'influenza come febbre, tosse, dolori lombari, ma il virus era così potente da uccidere in pochi giorni persone già stremate dalla guerra e costrette a vivere in condizioni igieniche pessime.
Successivamente alla spagnola sono stati registrati altri casi di pandemia, come l'influenza asiatica del 1957 e quella di Hong Kong del 1968, epidemie che si diffusero in gran parte del mondo rivelando una virulenza ed un tasso di mortalità eccezionali.


Fortunatamente la scienza medica ha posto efficaci argini alle citate malattie, ma nel Duemila diverse forme influenzali hanno fatto temere nuove pandemie, come accaduto con la sars, l'aviaria e la recente febbre suina.

Ricordiamo che i contenuti di questo sito non costituiscono informazioni mediche che si sostituiscano a pareri di personale medico-ospedaliero.